Senza decreto inapplicabile nella Cu lo sconto sui redditi degli impatriati

In mancanza delle istruzioni operative per riconoscere la potenziata agevolazione fiscale ai lavoratori impatriati che hanno trasferito la residenza dal 30 aprile al 3 luglio 2019, i relativi dati non possono essere esposti nella Cu 2020. La certificazione è stata implementata nella sezione “altri dati” dei nuovi codici che identificano le soglie di esenzione del 70% e 90% del reddito (e del 50% confermata per gli sportivi professionisti), applicabili già dal 2019 in ragione dell’anticipazione disposta dall’articolo 13 ter del Dl 124/2019. Poiché però l’operatività di tale norma è subordinata all’adozione di un decreto che spieghi le relative modalità, nonché alla disponibilità dello stanziamento previsto, nell’attesa i datori di lavoro non possono riaprire i conguagli dei lavoratori che lo abbiano richiesto e conseguentemente non possono certificare le maggiori esenzioni. Al massimo possono informare il dipendente della possibilità di beneficiare di questo maggior sconto in sede di dichiarazione dei redditi (sempre che nel frattempo il decreto sia stato adottato), inserendo la specifica annotazione distinta in funzione della specifica percentuale di esenzione (CQ/CR/CS). Dalla sezione “altri dati” scompare l’indicazione del reddito dell’abitazione principale eventualmente comunicato dal sostituito, così come i dati dei redditi di lavoro dipendente dei lavoratori iscritti all’anagrafe del Comune di Campione d’Italia, in quanto questi ultimi confluiscono nella nuova sezione ad hoc collocata in calce ai dati fiscali. In quest’ultima il sostituto deve indicare il reddito di lavoro dipendente e assimilato al lordo dell’abbattimento spettante in base al rinnovato articolo 118 bis del Tuir, e specificare la deduzione applicata nella nuova annotazione CA. Utile è la nuova annotazione CL, che consente al sostituto di comunicare al dipendente la presenza di tributi che non sono stati trattenuti in sede di assistenza fiscale e che dovranno essere versati dal lavoratore in sede di dichiarazione. Tale annotazione dovrebbe poter essere utilizzabile anche nel caso in cui al sostituto sia sfuggito un 730/4 pervenuto telematicamente, ovvero quest’ultimo sia stato ricevuto dopo la fine dell’anno.

Fonte: Quotidiano del Lavoro del 29 gennaio 2020



nota: la notizia costituisce un estratto; per il testo integrale riferirsi alla fonte citata
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.         ACCETTO
SALUMIFICIO BRIZIO - VENASCA Becchio e Mandrile RISTORANTE SALUZZO 0175-218975 SILVIA DOGLIANI ARTIMPIANTI COSTIGLIOLE S.
BOMAUNO MEC INDUSTRIA ALIMENTARE CARNI SUPERTINO VAGLIANO FRUTTA GULLINO IMPORT EXPORT GIOIELLERIA ALBERO DELLE GIOIE
SALUMIFICIO BRIZIO - VENASCA Becchio e Mandrile RISTORANTE SALUZZO 0175-218975 SILVIA DOGLIANI ARTIMPIANTI COSTIGLIOLE S. BOMAUNO MEC INDUSTRIA ALIMENTARE CARNI SUPERTINO VAGLIANO FRUTTA GULLINO IMPORT EXPORT GIOIELLERIA ALBERO DELLE GIOIE