Quando il part time non è regolato in forma scritta, orario full time ma solo se il dipendente mette in mora l’azienda

In caso di nullità del contratto part time per difetto della forma scritta prevista ad substantiam dalla legge, il rapporto di lavoro deve considerarsi come un ordinario rapporto full time, con conseguente diritto del lavoratore alla retribuzione parametrata a un orario a tempo pieno, solo ove risulti la messa in mora del datore di lavoro, in coerenza col principio di corrispettività delle prestazioni. È il principio affermato dalla Corte di cassazione con sentenza del 30 maggio 2019, numero 14797, con la quale cassa la decisione della Corte d'appello, giacché aveva aderito a un orientamento giurisprudenziale (Cassazione 4482/1991; 6487/1993; 5265/1994) da considerarsi superato alla luce delle pronunce della Corte costituzionale numero 210 del 1992 e 283 del 2005 e delle più recenti pronunce di legittimità.

Fonte: Quotidiano del Lavoro del 12 giugno 2019



nota: la notizia costituisce un estratto; per il testo integrale riferirsi alla fonte citata
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.         ACCETTO
SALUMIFICIO BRIZIO - VENASCA Becchio e Mandrile RISTORANTE SALUZZO 0175-218975 SILVIA DOGLIANI ARTIMPIANTI COSTIGLIOLE S.
BOMAUNO MEC INDUSTRIA ALIMENTARE CARNI SUPERTINO VAGLIANO FRUTTA GULLINO IMPORT EXPORT GIOIELLERIA ALBERO DELLE GIOIE
SALUMIFICIO BRIZIO - VENASCA Becchio e Mandrile RISTORANTE SALUZZO 0175-218975 SILVIA DOGLIANI ARTIMPIANTI COSTIGLIOLE S. BOMAUNO MEC INDUSTRIA ALIMENTARE CARNI SUPERTINO VAGLIANO FRUTTA GULLINO IMPORT EXPORT GIOIELLERIA ALBERO DELLE GIOIE