Più informazioni per la gestione degli assegni nucleo familiare

L'Inps aggiorna l'applicativo per la consultazione degli assegni del nucleo familiare da parte di aziende e consulenti. Recependo le difficoltà e i dubbi operativi manifestati da più parti (si veda il Sole 24 Ore del 7, 10 e 16 maggio), l'Istituto ha reso disponibile in quest'ultima settimana di maggio una nuova versione dell'utility che implementata di nuovi campi e facilita l'acquisizione dei dati necessari per poter erogare gli assegni in busta paga. L'aggiornamento riguarda entrambe le modalità di utilizzo della procedura e cioè sia la ricerca puntuale (per singolo dipendente e codice fiscale) che la ricerca massiva (per tutti i dipendenti dell'azienda). La prima è stata ampliata così da poter riguardare un periodo di durata massima pari a un anno in luogo del precedente periodo di 6 mesi. In questo modo l'azienda o il consulente avranno contezza dell'importo giornaliero e di quello massimo mensile spettante per ciascun mese, andando a ritroso di un periodo non superiore a un anno. La ricerca massiva è stata invece implementata di un nuovo campo relativo al periodo di riferimento coperto dalla domanda di Anf, con indicazione della data di inizio e della data finale del periodo a cui si riferisce la richiesta (che per la maggior parte dei casi, salvo variazioni o assunzioni in corso d'anno, è compreso tra luglio e giugno dell'anno successivo). L'indicazione del periodo complessivamente coperto dalla domanda è un dato essenziale per la gestione degli arretrati, in quanto consente agli operatori di sapere da quando decorre il diritto all'assegno e quindi poter verificare l'effettiva corresponsione degli arretrati. Per poter fare agevolmente questo controllo è comunque indispensabile che le aziende ricevano dai propri dipendenti la comunicazione della domanda presentata ed accolta dall'Inps, comunicazione che lo stesso Istituto ha individuato come obbligatoria nel messaggio 1777/2019. In questo modo le imprese e i loro consulenti potranno effettuare un controllo puntuale sulle nuove domande, quali risultanti dalla comunicazione obbligatoria dei lavoratori, verificando la coincidenza tra gli importi erogati in busta paga a titolo di arretrati e quelli risultanti dall'applicativo dell'Inps.

Fonte: Quotidiano del Lavoro del 31 maggio 2019



nota: la notizia costituisce un estratto; per il testo integrale riferirsi alla fonte citata
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.         ACCETTO
SALUMIFICIO BRIZIO - VENASCA Becchio e Mandrile RISTORANTE SALUZZO 0175-218975 SILVIA DOGLIANI ARTIMPIANTI COSTIGLIOLE S.
BOMAUNO MEC INDUSTRIA ALIMENTARE CARNI SUPERTINO VAGLIANO FRUTTA GULLINO IMPORT EXPORT GIOIELLERIA ALBERO DELLE GIOIE
SALUMIFICIO BRIZIO - VENASCA Becchio e Mandrile RISTORANTE SALUZZO 0175-218975 SILVIA DOGLIANI ARTIMPIANTI COSTIGLIOLE S. BOMAUNO MEC INDUSTRIA ALIMENTARE CARNI SUPERTINO VAGLIANO FRUTTA GULLINO IMPORT EXPORT GIOIELLERIA ALBERO DELLE GIOIE